venerdì 21 gennaio 2011

fake

Ernest, ha un fake!
Non ci emozionavamo tanto da quando a un banchetto ci rubarono una copia dell'ora introvabile antologia n°1. Se nessuno cerca di rubare le tue cose non vali niente, vuol dire che neanche a gratis la gente si prenderebbe la tua roba.
Ma avere un fake è la vera chiave del successo.
Il fake di Ernest, è bottonia.com, logo un bottone, scritta fatta a mano, città d'adozione Bologna. Le loro creazioni le trovate anche all'artshop fragilecontinuo che vende pure le nostre cose.
E a proposito di fake la guida ernest su come riconoscere le piastre per capelli ghd contraffatte è tra le top 1000 di ebay!

7 commenti:

Daniel ha detto...

Potevano invetarsi almeno un nome decente, bottonia fa proprio schifo, non si può sentire!

cristina portolano ha detto...

maserio e poi la calligrafia e il bottone disegnato dalla came sono moolto più belli!

sara ha detto...

il bottone è disegnato dal maestro cattani!!! e la scritta è della sua venerabile mamma!

cristina portolano ha detto...

aaahah vabè ma io mi ricordo anche altri bottoni e scritte disegnate dalla came!

e si il cattani e la su madre ce l'abbiamo solo noi!

Chiara ha detto...

Ciao sono Chiara, quella che ha scritto e disegnato il logo, mi spiace per la coincidenza ma non vi conoscevo prima vi ho scoperto grazie al vostro link al nostro sito.
Mi piacciono le cose che fate, davvero belle e vicine ai miei gusti :) buon proseguimento grazie per il post e magari andate a vedere i nostri anelli che forse vi piaceranno di più.

Valentina ha detto...

Ciao sono Valentina, l'altra di Bottonia, grazie per il post anche da parte mia!
Per Daniel; l'importante è non offendere, ognuno è libero di scegliere e fare ciò che vuole! L'offesa gratuita è sempre poco elegante.

sara ha detto...

Ciao Chiara e Valentina, sia chiaro che a noi di Ernest le vostre cose piacciono un sacco!!! Le vedevo sempre in vetrina da Fragile, ora Elastica, ma quando ho visto il vostro logo è stata troppo una coincidenza. Un abbraccio