domenica 28 ottobre 2007


Ernestvirgola è orgoglioso di presentarvi la sua prima antologia ERNEST 1, che raccoglie i lavori di: Sara Pavan, Vincenzo Filosa e Norman Lai, Laura Camelli, Alessandro Lise e Alberto Talami, Sascia Pavan e Francesco Cattani.
Il suo stile anti grafico continua con coraggio verso lidi burocratico sovietici popolati di carta riciclata, etichette dymo (543 fatte a mano) e cartoncini color paprika.

"La sabri" di Sara Pavan è la storia di due fratelli, Caterina e Stefano, che nei pochi minuti di vita in cui li seguiamo ci mostrano coi loro battibecchi la lotta simbolica che stanno portando avanti per l'autonomia dalle scelte della madre e la loro scoperta del corpo che tra lotta, ammiccamenti un po' incestuosi e ambiguità sessuale è l'altro versante dell'affermazione della propria individualità.

"L'appostamento" di Vincenzo Filosa e Norman Lai ironizza su una certa maniacalità maschile che nasce dalla gelosia e sulla mancanza di comunicazione sincera nella coppia. Un storia di corna surreale condita di tocchi iperrealisti come il tentativo di masturbazione e di citazioni fumettistiche come il personaggio dell'amico appostato loscamente sotto la casa di lei che ricorda tanti ispettori dei manga classici.

"Diaboli e dimòni da viaggio" è la raccolta delle illustrazioni-cartolina realizzate da Laura Camelli al suo rientro da Shanghai, un mondo in cui la tradizione vive a stretto contatto con il contemporaneo, in cui i ponti costruiti a zig zag per far cadere in acqua i demoni che sanno camminare solo dritto e i tetti a punta per ricacciarli in cielo sono affiancati e ripresi dagli intrichi dei fili dell'alta tensione e dai grattacieli.

"Sul filo" di Alessandro Lise e Alberto Talami è una novella favola di Esopo condita di surreale introspezione. Ci racconta l'apprendistato come cuoco di un giovane corvo alle prese con i ricordi delle angherie subite durante l'infanzia e le maniere spocchiose del corvo cameriere. Il nonno morto, appare, più simile a uno zombie che ad uno spirito dell'aldilà, a impartire consigli dall'alto della sua esperienza di vita e di chef.

"Quine e il problema degli universali" di Sascia Pavan nonostante il titolo da storia Disney su Archimede è un articolo divulgativo di filosofia del linguaggio. L'averlo inserito nella nostra raccolta ha più che lo scopo presentare in modo sintetico la questione ai non addetti ai lavori quello di mostrare al nostro pubblico un altro mondo che avanza mentre noi ci occupiamo delle nostre piccole cose, e in particolare mentre noi di Ernest siamo a casa Pavan a disegnare i fumetti di questa raccolta.

"Barcazza 2" di Francesco Cattani continua a seguire i personaggi apparsi anche su XL di Repubblica (Settembre 2007) con il primo episodio della serie. L'attenzione questa volta si concentra sull'insorgere di un litigio, ma la gente, quando litiga davvero, non è detto che, per forza, urli e gesticoli minacciosa, può anche essere nuda, apparentemente debole, magari schifata dai peli rimasti sul pavimento o in equilibrio precario nel tentativo di lavarsi i piedi nel lavandino. Una sorta di antilitigio in cui anche lo scatto d'ira ha l'ineleganza della realtà, la porta è vecchia e si scardina. E il problema di principio passa in secondo piano davanti all'urgenza del problema materiale.

vi aspettiamo allo stand indipendenti, a Lucca comics and games 2007
!

presto sarà dispnibile ERNEST, SHOP, per ordinare onlain le nostre produzioni

24 commenti:

marcocorona ha detto...

non è un tramezzino, è una baguette prosciutto cotto gorgonzola.

sara ha detto...

Oh marco, sono tristissima,
il tocco di paprika che ci voleva per questa baguette è andato in fumo!
Il cartoncino che avevamo scelto per la copertina è fuori produzione e così siamo stati costretti a optare per un altro colore. Siamo finiti su un grande classico: il cartoncino bordeax dal nome lolitesco, ma pur sempre pertinente con la metafora alimentare, di nome "Amarena"!

sara ha detto...

la la là mi sono impappinata nel finale del mio commento... nomen omen bla bla bla!

marcocorona ha detto...

sfiga che cazzo!

DIFFORME ha detto...

passo dal bar venerdì

vincent ha detto...

BEEEEEEEELLLLLLISSSSSSIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Anonimo ha detto...

salve
sono nuovo, vorrei comperare questovolumetto, e magari anche altro materiale solo che nonriesco a vedere nella sezione shop moduli o sistemi per l'acquisto...chi mi puo aiutare? Grazie

Giovanni

francesco ha detto...

ciao Giovanni,
scusaci ma ci stiamo ancora organizzando per rendere efficiente la sezione shop,
se mi scrivi su
francesco.cattani@gmail.com
ci mettiamo d'accordo sulla spedizione del materiale in questione!

grazie 1000

Arte ha detto...

ciao Sara, ciao gente!!! ho trovato il vostro blog com'è andato il ritorno? grazie ancora per la spilletta a forma di bottone!

Anonimo ha detto...

io odio ernest

Anonimo ha detto...

che èèèèèèè meglio

francesco ha detto...

alèeee!!

kiakkio ha detto...

Ciao Ernesti, complimenti per il numero 1.
E complimenti a Francesco per Barcazza, mentre leggevo avevo la pelle salmastra.
Un abbraccio!

Francesco Cattani

vincent ha detto...

Oh Gesù...

julie ha detto...

io amo ernest!

julie ha detto...

che èèèèèè ancora meglio!

lo sforgia ha detto...

ciao ernesti,
sono roberto la forgia.
presto un resoconto del lucca-postlucca.
cari saluti, un bacio ai pupi.

roberto la forgia

sara ha detto...

per Arte: il ritorno è stato un'epopea con il gran finale di 10 km di coda a Bologna. E' stato bello stare al banchetto tutti assieme: saluti anche a Lario 3. Domani vado al corso di fumetti che pullula di fans di frate sisto: moriranno d'invidia per la mia super spilletta.

per Julie: grazie per la replica al nostro anonimo e soprattutto per l'affetto!

francesco ha detto...

grande chiacchio!
sono fiero di voi, gli intrusi spacca!
robé, quando metti onlain il resoconto avvertimi, che se no apro il tuo blog 18 volte al giorno e poi esaurisco definitivamente

ciao

LASCIMMIA ha detto...

A ja Ljublju SSSR

quando ci scambiamo? a lucca mi sa che eravamo pure vicinicini.
noi la linea sovietica la sponsorizziamo e la vorremmo toccare con mano, 'o famo?

salut
(la grammatica è una cosa seria)

Anonimo ha detto...

hem, ciao,
sono nick, ovvero norman lai(ho scritto "l'appostamento"), non so perchè vincent ha inserito al posto del mio nome questo pseudonimo che non usavo circa da 3 anni..
cmq gran bel volumetto l'antologia!
ciaoooo
nick

vincent ha detto...

oh gesù

Bobby Fever ha detto...

giuseppe e maria

Anonimo ha detto...

sticazzi